lunedì 10 marzo 2008

Pastiera salata

Pastiera salata


Di sicuro vi è capitato di comprare un ingrediente in quantità esagerata, sufficiente per poter riproporre la stessa ricetta per il quale lo avete comprato altre otto volte. Non fosse che l'ingrediente è deperibile, il vostro piccolo pubblico di assaggiatori, benchè entusiasta, poco incline a mangiarlo tutti i giorni per 3 settimane consecutive. Ingegnarsi non è facile anche perchè non tutti gli ingredienti si prestano ad essere impiegati sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate. A me è capitato un esubero di grano cotto, quello che si usa per cucinare la pastiera napoletana. Sono stata fortunata e ho trovato una ricetta salata nel libro Cucina in Salute di Paola Loaldi. Pubblico accontentato, ingrediente salvato da una ingloriosa fine.

Ingredienti
2 dischi di pasta brisè
200 gr di grano cotto
200 ml di latte
1 uovo
1 peperone rosso piccolo
1 zucchina media
1/2 cipolla
250 gr di ricotta
60 gr di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
sale, pepe e paprika

In una casseruola mettere il grano e il latte e far cuocere a fuoco medio per 20 minuti mescolando continuamente. Togliere da fuoco e far raffreddare. Nel frattempo lavare le verdure e tagliarle e tocchetti piccoli, trasferirle in una padella unta con un filo d'olio e far cuocere per 10 minuti. Aggiungere al grano cotto la ricotta, l'uovo leggermente sbattuto, il parmigiano, il prezzemolo, le verdure cotte,sale, pepe e paprika e mescolare bene.Con un disco di pasta brisè foderare uno stampo a fondo mobile, versare all'interno il ripieno alle verdure. Tagliare il secondo disco di pasta brisè a striscioline sottili, disporle sopra il ripieno.Cuocere in forno a 180° per 45 minuti circa. Sfornare e servire tiepido.