mercoledì 6 agosto 2008

Pesce spada al pepe con spaghetti di riso

Pesce spada al pepe con spaghetti di riso



E io mi incanto. Da piccola succedeva davanti alle vetrine dei negozi di giocattoli, da grande in libreria sfogliando i libri di cucina. Stanno diventando una vera fissazione, continuo a comprarne (sono sicura che in voi troverò dei fidi sostenitori, non traditemi). L'ultimo acquisto è stato il libro Spezie&Erbe (l'autore non è citato, vorrà dire qualche cosa?). In ogni caso...a me è sembrato subito un bel libro sfogliandolo per pochi secondi e mi è bastata la visione di solo 3 ricette "emozionanti" per convincermi all'acquisto. Quindi, ecco a voi questa ricettina tratta dal mio ultimo acquisto. L'unico appunto è che gli spaghetti di riso fritti come suggerisce la ricetta non mi sono piaciuti per niente, troppo croccanti, sarebbe stato meglio farli bolliti (vedete un pò voi). Vi avviso poi che c'è qualche ingrediente un po fuori dal comune ma se sono riuscita a reperirlo io in questa terra in mezzo al mare allora non avrete problemi a trovarlo anche voi con un minimo sindacale di sforzo.

Ingredienti
800 gr di pesce spada
2 cucchiai di pepe nero
50 gr di spaghetti di riso
olio di oliva

Per la salsa
2 cm di zenzero
1 spicchio di aglio
5 cucchiai di olio di sesamo
5 cucchiai di olio di oliva
4 cucchiai di salsa di soia
2 rametti di timo

Preparate la salsa mescolando lo zenzero grattugiato con l'aglio tritato, l'olio di sesamo, l'olio di oliva, la salsa di soia e il timo (niente sale perchè la salsa di soia è già salatina di suo). Tagliate il pesce spada a cubetti e ricopriteli con il pepe. Cuocete il pesce a cubetti in una padella antiaderente da ambo i lati per pochi minuti. Adagiatelo sopra gli spaghetti di riso fritti in abbondante olio di oliva (NOOOOOO, non fatelo!!! L'ho scritto solo perchè così diceva la ricetta, io ci sono cascata ma voi fateli bolliti!!) e conditelo con la salsa.