sabato 30 agosto 2008

La torta delle feste: il pan di spagna

Pan di Spagna



Da poco sono stata ad una festa di compleanno e alla fine della festa è stata presentata una magnifica torta con stupende decorazioni di cioccolato e frutta. Mentre la mangiavo pensavo che alla maggior parte delle feste a cui ho partecipato (matrimoni, compleanni, eccetera) la torta era il classicissimo pan di spagna, farcito a piacimento ma pur sempre il caro vecchio pan di spagna. In effetti non lo avevo mai fatto a casa. Sì, ho sempre fatto molte torte, di vario genere ma mai il pan di spagna. Quindi, per iniziare, pan di spagna con crema pasticcera, bagna al rum e panna montata. Un sapore che non stanca mai.

E' necessario 1 uovo ogni 30 gr di farina e 25 di zucchero. Quindi, per una torta da 26 cm di diametro ho usato:
5 uova
150 gr di farina
125 gr di zucchero

Ho montato le uova intere con lo zucchero per circa mezz'ora (questo è molto importante, non stancatevi), poi ho aggiunto poco per volta la farina setacciata incorporandola muovendo il cucchiaio dal basso verso l'alto (un pò come si fa con gli albumi montati a neve). Ho cotto in forno caldo a 150° per 45 minuti circa in uno stampo a cerniera rivestito di cartaforno.
Ho tagliato in due il pan di spagna e ho bagnato i due lati con una bagna fatta facendo sciogliere poco zucchero in acqua bollente, una volta raffreddato il tutto ho aggiunto il rum (le proporzioni variano a seconda dei gusti, vedete voi).
Ho farcito la torta con la crema pasticcera: due tuorli lavorati con 50 gr di zucchero, ho aggiunto a poco a poco 15 gr di farina, ho versato poco per volta 1/4 di litro di latte bollente aromatizzato con la vaniglia e sempre girando ho messo tutto sul fuoco finchè non ha raggiunto la consistenza desiderata. Ho decorato la torta con la panna montata (quei cosetti verdi nella foto sono di cioccolato bianco).